Abbiamo chiesto in calce all’iscrizione a VINO CRUDO 2017 una piccola presentazione ad Antonio:

vinifichiamo solo la nostra uva che coltiviamo in modo biologico certificato. Abbiamo 3 ettari vitati: 2 in produzione (vigna vecchia degli anni ’60), 1 appena piantato nel 2016. Produciamo circa 7000 bottiglie: 4000 circa malvasia aromatica di candia spumante brut nature, 1000 di spumante rosso uvaggio di barbera e bonarda, 2000 di vino rosso fermo uvaggio di cabernet sauvignon, barbera e bonarda.

All’evento porterò la malvasia spumante brut nature ed il vino rosso fermo. Il vino rosso spumante è finito.La cura del vigneto, la vinificazione e la commercializzazione del vino sono fatti da me stesso (Antonio), mia moglie (Valentina) e mio padre (Roberto).

Parlate giustamente di vino artigianale: è proprio così, il nostro vino esce dalle nostre mani, dalla nostra testa e dal nostro cuore, nel bene e nel male.

Devo dire che mi ha colpito davvero molto dritto quest’affermazione:ci vedo la costanza,il lavoro propenso verso una idea,la capacità,la creazione e soprattutto la consapevolezza.
La consapevolezza e’un qualcosa in piu’che metti nel vino,non lo percepisci ed e’per questo che la storia di Antonio va riportata cosi che dentro il calice non ci sia solo vino ma anche Storia.

 

Ho iniziato a fare vino per gioco,nell’Agosto del 2005 con un piccolo gruppo di amici.Non avrei mai pensato che sarebbe nata una passione cosi’forte per questo prodotto e per tutte le attività che vi ruotano attorno.

Mi sono messo a studiare di vino e di vigna.Non avevo terreni agricoli e cosi’ho traformato il giardino dietro casa,meno di una biolca di terra,in un vigneto e le vecchie cantine in locali di produzione.

All’inizio i risultati non erano molto soddisfacenti,ma prova e riprova,dopo alcune vendemmie le cose sono migliorate.

Oggi sono contento del prodotto che faccio,ma cosa piu’importante,l’entusiasmo e la voglia di continuare non fa che aumentare anno dopo anno.

La mia e’una piccola produzione,circa 7000 bottiglie,non solo perche’la cantina e la piccola vigna non mi consentono di piú,ma soprattutto per curare i piccoli dettagli e produrre in modo artigianale”con le mie stesse mani”.

Non seguo uno stile particolare nel fare vino e non mi interessa etichettarlo come biologico,biodinamico, naturale,tradizionale,con o senza solfiti:credo che sia solo il risultato che debba parlare.

Mi piace adeguarmi ad una natura che ogni anno fa il suo corso in vigna,ma nello stesso tempo desidero monitorare ogni singola fase;sono ben consapevole che se l’uomo non partecipa attivamente nel processo di vinificazione,la natura non sempre fa quello che ti aspetti e difficilmente si ottiene un prodotto di qualità.

Non tutti gli anni i miei vini sono uguali:forse per l’uva che matura diversamente,forse per colpa mia che voglio sempre aggiungere o togliere qualche “pezzo”al processo di vinificazione,o forse per altre ragioni…ma va bene così:é una sorpresa tutte le volte,con un pizzico di adrenalina.

Le uve che utilizzo sono principalmente quelle tipiche delle colline parmensi:Malvasia Aromatica di Candia,Barbera,Croatina e Cabernet Sauvignon.

Faccio vini rifermentati in bottiglia:il vino arriva ad essere pieno e concentrato,si evolve negli anni e spesso mi sorprende piacevolmente.

https://www.youtube.com/watch?v=GjysaFkqzqs&feature=youtu.be

Vino bianco spumante

Ottenuto da Malvasia Aromatica di Candia in purezza,vino rifermentato in bottiglia senza sboccatura come indicano i lieviti sul fondo.

Da Brut Naure ad Extra Dry:non tutti gli anni i lieviti lavorano nello stesso modo in bottiglia.

E’un vino che evolve nel tempo diventando piu’complesso e fine.Da subito persistente,di solito intenso e di corpo.Chiare le note sensoriali della Malvasia,spesso accompagnate dalla tipica coda amarognola di questa uva. Va bevuta a 6-8 °C.La gradazione alcoliva arriva fino a 14% vol,dipende dalle annate.

Vino rosso spumante

Ottenuto con uvaggio di Barbera e Croatina.Maturato su lieviti selezionati,senza sboccatura,generalmente”vinoso”,di corpo,intenso,fresco e secco. Va bevuta a 10-12°C.La tipica gradazione alcolica e’nell’intorno dei 13% vol.

Vino rosso fermo

Ottenuto da uve di Cabernet Sauvignon,Barbera e Croatina.In bocca e’un vino secco,caldo,tannico ed abbastanza morbido.Generalmente un vino pronto dopo 2-3 anni dalla vendemmia.Bevetelo a 18°C.Quasi sempre svilupa una gradazione alcolica di 13% vol.